Welcome to SP!  -
Skitouring from Alfedena -G. Lanni
Route

Skitouring from Alfedena -G. Lanni

 

Page Type: Route

Location: Abruzzo, Italy, Europe

Lat/Lon: 41.67210°N / 13.96740°E

Object Title: Skitouring from Alfedena -G. Lanni

Route Type: Ski touring

Time Required: Most of a day

Difficulty: OSA

Route Quality: 
 - 1 Votes
 

 

Page By: pippo52

Created/Edited: Sep 28, 2004 / Sep 28, 2004

Object ID: 162306

Hits: 1724 

Page Score: 0%  - 0 Votes 

Vote: Log in to vote

 

Approach


Dall’Autostrada A25 Roma–Pescara uscire al casello di Pescina e proseguire sulla S.S.83 per il Parco Nazionale d’Abruzzo. Superate via via Gioia dei Marsi, Pescasseroli, Opi, Villetta Barrea e Barrea, poco prima di giungere ad Alfedena, uscire a destra dalla statale per il Piano di Campitelli che si raggiunge a q.1445m. su una strada asfaltata in buone condizioni ma normalmente non spalata : pertanto per effettuare la gita occorre aspettare che sulla strada stessa si sciolga la neve.


Route Description


L’itinerario di salita, almeno fino ai piedi dell’imponente parete Est della Meta, segue il sentiero segnato del Parco L1 Campitelli - Passo dei Monaci . Questo percorso, molto noto e frequentato in tutte le stagioni, è descritto in molti libri non solo di scialpinismo ma anche di escursionismo per cui se ne riporta una breve sintesi : questa dovrebbe essere però del tutto sufficiente a chi non possegga libri e carte, in quanto è molto probabile trovare comunque delle tracce sul terreno. Dalla fine della strada ( tabella gialla del Parco ) si procede verso destra, sci in spalla in quanto la neve deve essere certamente più alta della quota del pianoro ( a sinistra si va verso il Rifugio Campitelli ). Scavalcato il crinale che chiude il pianoro, si raggiunge una carrareccia che scende leggermente tenendosi a mezza costa nel bosco. Quando la carrareccia raggiunge il fondo del vallone e piega decisamente a destra, la si lascia e si sale a sinistra tra grossi faggi per un sentiero segnato nel bosco ; qui dovrebbe comparire una neve sciabile che consenta di montare le pelli e proseguire cogli sci ai piedi. Il bosco termina intorno a q.1700m. e poco dopo si sbuca sul vasto pianoro dei Biscurri : sullo sfondo appare il roccioso versante Est della Meta coi suoi ripidi canali innevati. Si risale il pianoro in leggera pendenza tenendosi a sinistra, alla base del crinale che lo chiude verso Sud, fino a giungere ai piedi della parete intorno a q.1900m. Qui si può scegliere tra un più largo canalone centrale, che in alto si allarga ad anfiteatro, ed un più stretto e sinuoso canalino collocato più a destra. In entrambi la pendenza tocca i 40 gradi ; la soluzione più sicura è comunque la seconda in quanto sulla parte terminale del canalone centrale possono esserci delle cornici. Si punta quindi verso lo sbocco del canalino sinuoso, risalendo dapprima faticosamente cogli sci il conoide di deiezione per circa 150m. di dislivello : quando il canale si stringe e si fa più ripido ( 40 gradi ), conviene proseguire sci al guinzaglio e piccozza in mano per gli altri 150m. di dislivello che mancano allo sbocco sulla spianata sommitale, a q.2200m. circa. Di qui alla vetta a q.2242m. mancano circa 500 metri di terreno pianeggiante ma molto aereo sulla sottostante Val Canneto, lungo i quali. nelle giornate terse è facile avvistare, oltre il Mar Tirreno, la lontana cuspide del Monte Epomeo sull’isola d’Ischia.


Questa salita alla Meta dai Biscurri costituisce una soluzione più sbrigativa rispetto al tradizionale più facile giro attraverso il Passo dei Monaci e il pendio meridionale : tuttavia l’interesse di questa proposta non sta tanto in questo elemento di risparmio né nella vetta in sé molto più facilmente raggiungibile dal versante laziale, quanto nella straordinaria soddisfazione sciistica procurata dai 300 metri di discesa del canalino. La gita ha carattere decisamente primaverile, non solo per la necessità di raggiungere in auto il Piano di Campitelli, ma anche per l’opportunità di affrontare il ripido pendio finale su neve primaverile stabile e non ghiacciata. Tutto ciò naturalmente si paga con una camminata sci in spalla che tra andata e ritorno si aggira intorno ai 30-40 min.

Essential Gear


Normal ski touring gear
Crampons and ice.axe useful

Miscellaneous Info


G. Lanni